venerdì 8 maggio 2015

Arredare con i quadri

I quadri, le stampe o fotografie, hanno un grandissimo impatto sullo stile e il “carattere” che si vuole dare alla stanza.

Raramente si pensa ad un quadro o una fotografia come complemento d’arredo ma possono davvero cambiare l’aspetto della casa.

Dove e cosa appendere, dunque?
Ecco qualche suggerimento per arredare con i quadri.
Cercate di essere uniformi nella scelta dello stile, evitando accostamenti stridenti di quadri romantici e fotografie contemporanee.


Grandi centro d’arredo come l’Ikea o la Maison du Monde vendono stampe di bellissime fotografie come la classicissima foto dello skyline di New York: un grande must!
Se volete, però, rendere le vostre stanze più originali e particolari, vi suggeriamo di acquistare delle foto di qualche fotografo bravo ma ancora poco noto. Dopo di ché non vi resterà che stamparle e incorniciarle.
Non diciamo sempre che dobbiamo puntare sui giovani? Allora, forza! Costerà un po’ di più ma il risultato sarà straordinario.

Delle belle fotografie di paesaggi o di interni di storici edifici architettonici. 
Come vedete due stampe, come queste due scattate all'interno del Museo del Novecento a Milano, appese sulla parete del divano del soggiorno? 


Fotografie di Thomas Pagani

                                  


Come nel caso delle fotografie, anche i quadri devono rispecchiare lo stile della casa o della stanza: evitate accostamenti azzardati.
Vi mostriamo l’esempio di una ristrutturazione di un nostro cliente. La loro casa ha uno stile molto moderno e pop, di conseguenza un’opera come LEGO di Matteo Negri si sposa perfettamente con gli interni. Ci sta proprio a pennello!















Un consiglio importante: disegnate su carta l’ipotetica disposizione delle opere, in modo da non piantare chiodi sulla parete inutilmente.
Noi amiamo le lampade e alcuni modelli sono delle vere e proprie opere d’arte che arredano meravigliosamente un’intera parete. 

Lighiting boxes di Seletti, ad esempio, sono delle curiose scatole in legno, di tre dimensioni diverse, con perspex intercambiabili e personalizzabili, perfette da appendere al muro.



Siete d’accordo con noi che l’illuminazione è come una forma d’arte!
Non c’è niente come un bel quadro per arredare una parete di una stanza. 
Senza scomodare grandi capolavori artistici disegnati da Picasso e amici, esattamente come per la fotografia, anche nell’arte ci sono artisti poco conosciuti ma con molto talento. 
Noi abbiamo scoperto per caso Valeria di Blasio, architetto con la grande passione della pittura.
I sui quadri astratti rientrano in parte nella sfera dell'architettura in quanto possono essere concepiti come complementi d'arredo e quindi eseguiti su commissione per adattarsi allo spirito di ogni singolo ambiente.
Abbiamo già detto qualche riga fa, quanto sia importante rispettare lo stile dell’ambiente e delle stanze al fine di non creare un mix di generi che potrebbero non stare nemmeno bene tra loro.
Ecco un altro bel esempio di come un quadro possa arredare una zona living elegante ma moderna.
In questo caso, i colori dei quadri giocano con gli altri complementi d'arredo per dare così un tocco di colore a questo soggiorno dallo stile minimal ed essenziale!













2 commenti:

  1. interessante.... aggiungerei opere in vero affresco realizzate alla maniera antica, secondo i canoni dei maestri del 400 italiano. Magari realizzati su supporti in laterizio, ovvero su pannelli più leggeri, tenuto conto del peso della malta. Su abitazioni in stile ...ma anche moderne.
    E' tutta altra dimensione-
    ...."affresco..il più dolce e il più vago lavorar che sia" (cennino cennini)
    Io li faccio ( per la mia abitazione). Chiuque li vede resta senza parole...
    giancarlo colgia14@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai completamente ragione! Sarebbe magnifico! :)

      Elimina